Soluzioni di domotica: per una casa bella e funzionale

  • Autore: CASTELLO LUIGI
  • 07 set, 2017
immagine astratta di un sistema di domotica

L’utilizzo di smartphone, PC e tablet ha senza ombra di dubbio rivoluzionato la nostra vita: oggi infatti possiamo essere connessi con il mondo con un semplice click.

E se anche la nostra casa fosse monitorabile da remoto in qualunque momento? Oppure se volessimo accendere le luci, alzare o abbassare le tapparelle direttamente dal nostro computer in ufficio? Grazie agli impianti di domotica oggi si possono fare queste e molte altre azioni rapidamente in remoto, grazie ad applicazioni semplici e a sistemi integrati di cui parleremo a breve.

La domotica: per monitorare la casa dovunque e in qualunque momento

Le aziende specialiste del settore sono oggi in grado di proporre soluzioni di domotica dalla fruizione semplificata, utilizzabili tramite tablet e smartphone, per controllare sistemi di climatizzazione, di riscaldamento, ma anche l’apertura degli infissi e l’accensione di luci e impianti d’irrigazioni a distanza.

Tutto questo grazie ad alcune specifiche applicazioni per dispositivi mobili, con le quali l’utente può interfacciarsi direttamente via internet col proprio sistema di gestione in qualunque momento desideri.

Gestire luci, sistemi di allarme e tapparelle direttamente dallo smartphone

Se vi siete dimenticati di spegnere le luci uscendo di casa, oppure di inserire il sistema di allarme, grazie agli impianti di domotica potrete provvedere in modo semplice ed efficace a queste piccole dimenticanze quotidiane.

Alla stessa maniera potrete programmare il riscaldamento o il raffrescamento dei vostri ambienti prima del vostro ritorno a casa dal lavoro, così come l’irrigazione del vostro giardino. Alcuni sistemi per la domotica addirittura si interfacciano con le telecamere a circuito chiuso, permettendo così di controllare da remoto i propri ambienti in ogni instante.

Senza ricorrere a particolari smartphone o tablet – bastano infatti i modelli che avete già a vostra disposizione – potrete infine regolare l’alzata delle serrande e gestire i consumi del vostro impianto elettrico, per avere sempre sott’occhio una stima dei costi di gestione della vostra casa.

Prezzi modici, il massimo del comfort

I sistemi per la domotica presentano di norma costi abbastanza moderati, e a seconda della tipologia di sistema presenterà caratteristiche e costi peculiari. Tuttavia rispetto a qualche anno fa, i prezzi per questo tipo di sistemi si sono abbassati, consentendo a un’ampia platea di potenziali clienti di poter gestire direttamente dal proprio smartphone la propria casa in totale serenità e sicurezza.

Autore: CASTELLO LUIGI 07 set, 2017

L’utilizzo di smartphone, PC e tablet ha senza ombra di dubbio rivoluzionato la nostra vita: oggi infatti possiamo essere connessi con il mondo con un semplice click.

E se anche la nostra casa fosse monitorabile da remoto in qualunque momento? Oppure se volessimo accendere le luci, alzare o abbassare le tapparelle direttamente dal nostro computer in ufficio? Grazie agli impianti di domotica oggi si possono fare queste e molte altre azioni rapidamente in remoto, grazie ad applicazioni semplici e a sistemi integrati di cui parleremo a breve.

Autore: CASTELLO LUIGI 16 ago, 2017
Mai come nel 2017 la tendenza dominante nel settore del design d’interni è quella di utilizzare materiali completamente atossici e certificati: infatti la salute negli ambienti di casa passa attraverso l’utilizzo di vernici e materie prime naturali, prive di resine e componenti volatili dannosi per l’apparato respiratorio.
Autore: CASTELLO LUIGI 21 lug, 2017

La Legge di Stabilità ha prorogato fino al 31 dicembre 2017 le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, per gli interventi di risparmio energetico e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Sino alla fine di quest’anno quindi sarà possibile beneficiare di una detrazione del 50% per le ristrutturazioni edili e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, mentre la quota della detrazione sale al 65% per i lavori di miglioramento dell’efficienza energetica.
Una novità contenuta nella Legge di Bilancio 2017 riguarda invece le spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche sugli edifici rientranti nelle zone ad alta pericolosità sismica (zone 1, 2 e 3), spese per le quali è prevista una detrazione d’imposta del 50%.

Quali sono quindi gli interventi per i quali sono previste le detrazioni?
Share by: